Quattro italiani su dieci comprano a rate

PADOVA. Quasi 4 italiani su 10, più precisamente il 39,4% del totale della popolazione maggiorenne residente in Italia, risulta avere almeno un contratto di credito rateale attivo (+8,0% rispetto ad un anno fa) mentre a livello pro-capite mensilmente vengono rimborsate rate per un importo pari a 344 euro (-1,5% rispetto ad un anno fa). È quanto emerge dai dati relativi ai primi sei mesi della Mappa del Credito in Italia elaborata da CRIF. Mediamente i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 33.084 euro (in calo del -1,8% rispetto ad un anno fa) in virtù del peso ancora rilevante dei mutui nel portafoglio degli italiani. Infine, relativamente alle forme di finanziamento più diffuse, risultano al primo posto i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e…


Il Dottor Perazzini relatore in Olanda

 di Enrico Andreoli   La Clinica San Francesco di Verona sbarca nella Capitale d’Olanda. Il Dottor Piergiuseppe Perazzini, Responsabile dell’Unità Funzionale di Ortopedia e Traumatologia, ha partecipato in qualità di relatore al meeting “European Mako User Group” tenutosi il 27 e 28 giugno 2019 ad Amsterdam, uno dei più importanti appuntamenti continentali in tema di chirurgia protesica robotica, dove ha potuto esporre a numerosi specialisti europei i traguardi raggiunti dalla struttura veronese, ad oggi leader in Europa nell’attività di chirurgia robotizzata di ginocchio ed anca (dal 2011 ad oggi). Il meeting annuale dei Paesi Bassi rappresenta un evento di assoluta rilevanza nel campo chirurgico internazionale, riservato esclusivamente a 20 chirurghi del Vecchio Continente utilizzatori della tecnologia robotica Mako. Il chirurgo veronese, come detto, ha esposto davanti a specialisti della chirurgia ortopedica robotica, rappresentanti di realtà ospedaliere europee all’avanguardia. Solo per citarne alcune, il Centro Ospedaliero Universitario di Grenoble (Francia), gli…


La rievocazione della pace di Paquara del 1233

di Enrico Andreoli Gli scorsi 8 e 9 giugno 2019 il sole splendeva sui figuranti in abito medievale che, a San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, hanno preso parte alla rievocazione della storica Pace di Paquara. Quello stesso sole presenziò nella primavera del 1233 alla tregua di saccheggi, emigrazioni, uccisioni e vendette della lotta tra Guelfi (che appoggiavano il Papato) e Ghibellini (di sostegno all’Impero), quanto mai risoluta in questi territori, culminata appunto nella Pace di Paquara. L’artefice della Paquara fu Fra Giovanni da Schio, che in quel periodo stava emergendo per capacità oratorie e spessore politico. Alla fine del luglio 1233 il frate domenicano tenne un comizio a Verona, infondendo al popolo l’entusiasmo per la pace tra la fazione dei Guelfi e quella dei Ghibellini: di lì a poco – più precisamente domenica 28 agosto dello stesso anno – organizzò una festa della pace senza pari, un raduno…


A Treviso la mostra dedicata al basket Americano

TREVISO. L’Nba e il Comune di Treviso hanno organizzato NBA Overtime, mostra digitale in esclusiva per l’Italia che si terrà a Treviso nella Sala della Borsa della Camera di Commercio dal 6 settembre al 6 ottobre e che unirà lo spettacolo del basket a stelle e strisce alla cultura popolare. La mostra, gratuita e aperta tutti i giorni, ospiterà installazioni e video tratti dagli archivi ufficiali dell’NBA per offrire esperienze uniche ai fan della grande pallacanestro. NBA Overtime, promossa dal Comune di Treviso con il supporto della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, è curata dal regista e attore teatrale Massimiliano Finazzer Flory. L’esposizione darà la possibilità ai visitatori di attraversare la storia della lega attraverso proiezioni, filmati e immagini montate come cortometraggi per esplorare tutte le tendenze che l’NBA ha contribuito a determinare nella società o come essa è stata influenzata dagli sviluppi culturali popolari. Nella Sala della Borsa ci sarà anche un…


Cercasi giudici per concorso di Tiramisu’

 Ci sono ben 600 tiramisù da assaggiare: ora servono i “giudici buongustai”.  Torna il test online per poter diventare giudici delle selezioni della sfida più golosa dell’anno, la “Tiramisù world cup”. In tutto, 600 piatti da assaggiare e quattro le possibilità per avere il proprio posto al tavolo della giuria il 21 e 22 settembre a Villa Passariano di Udine e l’1 e 2 novembre a Treviso. Dalle ore 12 di venerdì 6 settembre, sul sito www.tiramisuworldcup.com sono aperte le candidature per diventare uno dei 100 “giudici buongustai” della Tiramisù world cup 2019. Come lo scorso anno, chiunque (maggiorenne) può iscriversi al test online e rispondere alle 15 domande riferite al tiramisù e al regolamento di gara.  Nel 2018, oltre 7200 persone da tutto il mondo avevano tentato il test: “Quest’anno i quesiti si sono fatti un po’ più duri – spiega Francesco Redi, ideatore ed organizzatore della competizione –…


In Veneto il tasso di occupazione al livello pre crisi 2008

Il Veneto ha recuperato i livelli occupazionali del 2008, prima della grande crisi, ma i dieci anni trascorsi hanno profondamente modificato le caratteristiche del mercato del lavoro. Il dato emerge dall’ultimo numero di «Statistiche Flash», il monografico mensile dell’Ufficio Statistica regionale. Nel 2018 il tasso di occupazione in Veneto è stato del 66,6%, in crescita rispetto ai due anni precedenti e rispetto al 2008, quando toccava quota 66,4%. Recupera anche il tasso di disoccupazione, sceso al 6,4%, anche se ancora lontano dal minimo storico del 3,4% prima della crisi. Dietro le cifre del recupero occupazionale si nascondono tuttavia profondi cambiamenti nella componente socio-demografica del mondo del lavoro: se nel 2008 si contavano in Veneto 71 lavoratrici donne ogni 100 uomini, nel 2018 se ne contano 77; gli uomini non hanno ancora recuperato il tasso di occupazione (77% nel 2008, 75% nel 2018), mentre le donne lo hanno incrementato (da 55,7%…


Le Tre Cime di Lavaredo nella foto del giorno della NASA

Luca Parmitano a bordo della Stazione spaziale internazionale fotografa  da lassù l’ochio dell’uragano Dorian che sta devastando parte degli Usa,  ma la Nasa ha deciso di “premiare” un’altra eccellenza italiana. Così, dopo  Marcella Giulia Pace con i suoi scatti nella spiaggia del commissario Montalbano, e  Dario Giannobile con l’Etna in eruzione, per il suo sito l’ente statunitense ha scelto un’altra immagine made in Italy, come foto astronomica del giorno (Astronomy Picture of The Day, Apod). L’immagine, scattata alle 23:30 del 9 agosto, ritrae il cielo delle Dolomiti ed è firmata dalla fotografa italiana Giorgia Hofer.  «La foto mostra la Luna e Giove in congiunzione sulle Alpi, alla destra delle Tre Cime di Lavaredo», spiega Hofer. Le tre vette, una di fianco all’altra, sono considerate tra le meraviglie naturali più note nel mondo e rappresentano «una bellezza senza tempo. Il silenzio e la pace che si avvertono in questi luoghi, soprattutto…


L’emergenza della cimice asiatica sta facendo chiudere le aziende agricolo

Non c’è più tempo: le aziende agricole di piccole e medie dimensioni stanno chiudendo, per colpa della cimice asiatica, l’insetto infestante divenuto una piaga e per il cui contrasto non è ancora stata trovata una soluzione. Le segnalazioni arrivano quotidiane agli uffici della CIA-Agricoltori italiani di Padova, e la situazione richiede interventi immediati e concreti. A risentire pesantemente delle conseguenze della cimice asiatica sono, ormai, tutte le produzioni, dai seminativi, come mais e soia, alle orticole, fino alla frutta, ovvero mele, pere e pesche nettarine, per le quali si registra un danno che tocca il 90%. Sono letteralmente compromessi 370 ettari coltivati a melo, e 375 a pero, e il danno complessivo per le aziende agricole della provincia di Padova si aggira attorno ai 30 milioni di euro, con produzioni praticamente azzerate. “E’ una situazione tragica – testimonia Mario Tabarelli, produttore di frutta e vivaista -. Abbiamo registrato un calo…