Festa a Venezia per i cento anni di Aperol

VENEZIA – Torna la grande musica pop in piazza San Marco per festeggiare i cento anni di Aperol, diventato ormai sinonimo dello spritz in tutto il mondo. Il brand è stato creato a Padova nel 1919 dai fratelli Luigi e Silvio Barbieri, i quali coniarono il nome prendendo ispirazione dal termine Apéro che, in francese, significa aperitivo. Combinazione perfetta di erbe e radici in infusione, la ricetta originale è rimasta segreta e invariata nel tempo. Nel 2011 Aperol è entrato a far parte della lista della International Bartender Association come ingrediente base dello spritz veneziano. I festeggiamenti del centenario sono iniziati in questi giorni a Padova, dove la Fiera campionaria e il Salone dei sapori gli dedicheranno particolari iniziative ma non poteva mancare un evento a Venezia dove lo spritz è il re indiscusso degli apertivi, nei tipici bacari come nei caffè di lusso. L’appuntamento è in Piazza San Marco…


In arrivo mega albergo al Tronchetto

VENEZIA.In arrivo il via libera anche al nuovo mega-albergo che la Venezia Tronchetto Real Estate (Vtre) realizzerà sull’Isola Nuova con il placet del Comune. Nel Consiglio comunale di giovedì andrà al voto definitivo il nuovo accordo pubblico-privato in variante al piano degli interventi per il Tronchetto, siglato dal Comune e dalla Vtre, con la presa d’atto che non sono pervenute osservazioni al nuovo strumento urbanistico. L’accordo prevede tra l’altro un «regalo» di circa cento stanze d’albergo alla Venezia Tronchetto Real Estate (Vtre), da circa 400 a circa 500, per non pagare, a spese del Comune, i costi dell’adeguamento di quella che doveva essere la sede del nuovo Centro Interscambio Merci del Tronchetto, che ora diventerà invece la sede del mercato ittico, spostato dalla collocazione attuale. C’è da sistemare infatti il fronte acqueo di fronte all’ex Interscambio per renderlo fruibile al trasporto su barca delle merci dall’edificio. Un costo di circa…


Azzerata la produzione di miele per il freddo a Treviso

TREVISO. La produzione del miele d’acacia del Montello quest’anno sarà praticamente azzerata a causa dell’andamento meteo sfavorevole, con le piogge e il freddo che hanno impedito alle api di raccogliere il nettare da portare negli alveari. In fumo milioni di fatturato: la produzione di miele dalle profumate acacie trevigiane può arrivare a sfiorare nelle stagioni migliori quota 400 tonnellate. “È un disastro, tutta la stagione delle acacie è da buttare – dice Francesco Bortot, della sezione apicoltori di Confagricoltura Treviso -. L’annata era partita con il piede giusto, con le api che stavano bene e gli alveari in perfette condizioni. Poi, dopo Pasqua, è cambiato tutto, con le piogge continue e il freddo che hanno impedito alle api di compiere il loro lavoro di bottinatrici, cioè raccogliere all’esterno dell’alveare tutto il necessario per la sopravvivenza delle colonie: polline, nettare e propoli. Il poco miele che sono riuscite a produrre lo mangiano loro….


Con le moto in ospedale per rallegrare i bambini ricoverati

TREVISO. Con la moto in ospedale per portare gioia ai baby pazienti, con la voglia di saltare l’ostacolo, di rubare tempo alla malattia. È questo lo spirito della mototerapia, è questo che Vanni Oddera, campione mondiale di Freestyle Motocross, regala ai bambini ricoverati. Venerdì 24 maggio Oddera sarà ospite, dalle 14 alle 16, della pediatria del Ca’ Foncello. Sabato, dalle 10 alle 12, toccherà ai baby pazienti del Santa Maria dei Battuti a Conegliano. Vanni Oddera è campione di Freestyle Motocross e gira il mondo per la passione che lo lega alle moto fin dalla tenera età, nonostante i suoi genitori abbiano tentato più volte di farlo desistere. E nonostante le ossa rotte. Tante. Uno da “vita spericolata”, che la vita la prende a morsi. Anzi, a salti. E proprio con i salti Vanni e il suo entourage fanno irruzione nei corridoi dei reparti pediatrici per rubare tempo alla malattia…


Comune Veronese autonomo per energia elettrica

Piccolo è bello e anche fortunato: il Comune di Selva di Progno è l’unico del Veronese completamente autonomo dal punto di vista energetico per il rifornimento da fonte rinnovabile. Funzionano già infatti due piccole centrali idroelettriche in località Paradiso, sulla strada per Giazza e per una terza partiranno i lavori a giorni in località Boscangrobe tra Giazza e Revolto. Una produce corrente elettrica che viene venduta in rete a 0,22 euro al chilowatt e l’altra è installata con un contratto di scambio sul posto per cui l’energia prodotta serve a compensare i consumi: in pratica tutta l’energia che il Comune usa per l’illuminazione pubblica dell’intero territorio e degli edifici comunali, scuole comprese, pari a 35mila euro all’anno, viene ripagata da quella prodotta da questa seconda centralina, che addirittura produce oltre il fabbisogno e una piccola parte viene anche rimessa in rete. Il Comune incassa 350 euro al giorno da questa energia pulita, 10mila…


Rubate biciclette a triatleta di Treviso

TREVISO. Furto clamoroso di due biciclette da 6000 euro a margine della gara nazionale di Triathlon Spirnt organizzata domenica mattina a Porto Santa Margherita. La vittima è un atleta tesserato per la Società Treviso Triathlon, con sede a Treviso.I banditi non si sono accontentati, e hanno pure portato via una borsa con all’interno diversi effetti personali di un atleta del Cus Udine. È accaduto in pieno centro nella frazione di Caorle, in corso Venezia, a margine della gara che stava per concludersi sotto una pioggia battente. È stata presentata una denuncia ai carabinieri della stazione locale. I militari dell’Arma, coordinati dal comandante Francesco Lambiase, hanno già raccolto alcuni elementi. Dei due furti, probabilmente opera della stessa banda, il più grave e clamoroso è quello delle biciclette. Si tratta di due modelli della Pinarello, molto in voga tra gli sportivi di triathlon professionisti. Sono esemplari molto ambiti e richiesti, anche nel…


Luciano Benetton ci “rimette” la faccia

TREVISO. Lui è Luciano Benetton, 84 anni, italiano, lei Ayak Mading, 18 anni, sudanese. Indossano lo stesso capo United Colors of Benetton, uno dei maglioni che hanno reso celebre in tutto il mondo il marchio trevigiano, oppure una giacca. E’ la nuova campagna pubblicitaria, lanciata oggi con due pagine affiancate, sia su Repubblica che sul Corriere della Sera. Segna il ritorno del fondatore che vi compare in prima persona. Luciano Benetton che da qualche mese ha anche ripreso in mano la guida del gruppo. “Diversissimi per genere, età, colore della pelle, con lo stesso sorriso di chi guarda al futuro. La diversità estrema nell’uguaglianza della bellezza”: così i creativi di Ponzano presentano le immagini affiancate di Luciano e della ragazza straniera, fulcro della nuova campagna. (Mattino di Padova)


IL New York Times stronca lo Spritz

VENEZIA. Il New York Times affossa uno degli aperitivi più popolari nonché un orgoglio tutto veneto, prima ancora che italiano: lo Spritz. «Non è un buon drink – si legge sul quotidiano newyorkese – si beve come un Capri Sun (una marca di succo di frutta, ndr) dopo un allenamento di calcio durante una giornata d’estate». «Non è un complimento», precisa poi la giornalista Rebekah Peppler, autrice dell’articolo. La Peppler non nega le qualità del drink, come la sua effervescenza, ghiacciato al punto giusto ed accompagnato da una fetta d’arancia che sembra un tramonto di ‘Planet Earth’ (un documentario, ndr), ma completa la recensione dicendo che «c’è un problema però, Aperol spritz in realtà non è buono». E non manca di sottolineare che l’aperitivo zuccheroso viene servito in bicchieri giganti marcati e accoppiato con prosecco di bassa qualità, club soda e una fetta d’arancia troppo grande. Un’altra americana, Katie Parla, una…