Ikea dice addio al polo di Verona

VERONA. Troppe incertezze, e un cambiamento di idee da parte dell’amministrazione pubblica rispetto al progetto iniziale, e Ikea dice addio alla realizzazione di un proprio polo commerciale a Verona. La comunicazione è arrivata oggi da Paolo Del Mastro Calvetti, responsabile sviluppo del colosso svedese dell’arredamento, al Comune scaligero. Viene così messa la parola fine su un piano che avrebbe creato mille posti di lavoro, oltre a generare un indotto stimato in 250 milioni di euro, nell’area della «Marangona» a sud-est del capoluogo, di proprietà del Consorzio Zai-Quadrante Europa. La firma all’accordo con Ikea venne apposta per la prima volta nel 2015 dall’allora sindaco Flavio Tosi, con la previsione di un grande punto vendita e un centro commerciale, sul modello del «Tiare» realizzato a Villesse (Gorizia). L’accordo definitivo fu sottoscritto nel giugno 2016: su 280 mila metri quadri complessivi, una superficie commerciale di 120 mila, metà dei quali riservati alla vendita,…


Il canto infinito dello sport Veneto

di Enrico Andreoli Un altro anno di grandi successi si è appena concluso per gli atleti ed i team del Nord Est. Gennaio-Settembre 2018 Ciclismo/Ciclismo su pista. Elia Viviani. Il velocista veronese conclude una stagione straordinaria, nella quale raggiunge la ormai inevitabile consacrazione internazionale. Il mese di gennaio è foriero del primo successo, la terza tappa a Victor Harbor nel Tour Down Under in Australia, che sarà seguito nel successivo mese di febbraio dalla conquista di due tappe (e classifica finale) del Dubai Tour negli Emirati Arabi ed una nella Abu Dhabi Tour. Il velocista di Vallese di Oppeano si ripete nel mese di marzo vincendo in volata la Bruges-La Panne (202 km) – ove aveva già trionfato nel 2016 – davanti al tedesco Ackermann ed al belga Philipsen. La parte più bella della stagione arriva però durante il Giro d’Italia, ove nel 2° tour ciclistico più importante al mondo…



Due calzolai veneti sul podio di Inter Schuh Service

Alexander e Daniele Agostinetti, due fratelli calzolai veneti, sono saliti sul podio di Inter Schuh Service 2019, la più grande fiera per calzolai ed artigiani al mondo. Dove hanno vinto rispettivamente due medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo. Due calzolai riparatori che, alla loro seconda partecipazione al salone che si tiene ogni tre anni a Wiesbaden, in Germania, salgono sul “tetto del mondo” della riparazione di calzature. Alexander ha una bottega in centro a Mogliano Veneto, mentre Daniele ha un negozio a Castelfranco Veneto.«Una grande emozione essere tra i più bravi al mondo – afferma Alexander Agostinetti, doppia medaglia d’oro -. Dopo l’argento vinto alla mia prima partecipazione nel 2016 mi ero ripromesso di fare meglio. Mi sono quindi concentrato sulla finitura della calzatura in generale. Prove, fallimenti, migliorie e tecniche collaudate, mi hanno portato a presentare due paia di scarpe: una Oliver Sweeney a lavorazione blake e una…


NICOLIS: MUSEUM OF THE YEAR 2018

  di  Enrico Andreoli   VILLAFRANCA DI VERONA 8 Marzo 2019 Il migliore del mondo. Lo scorso autunno, ed esattamente giovedì 26 ottobre, il Museo Nicolis di Villafranca di Verona ha vinto il prestigioso premio «Museum of the year», nell’ambito dell’evento “The Historic Motoring Awards” andato in scena allo Sheraton Grand London Park Lane Hotel di Londra. Un tributo inaspettato quanto la candidatura, annunciata qualche settimana prima, assieme ad altre potenze internazionali, quali il Cité de l’Automobile (Francia), il Petersen Automotive Museum (USA), la Torre Loizaga (Spagna) e Riga Motoring Museum (Lettonia). La giuria era composta da nomi del calibro di Derek Bell, cinque volte vincitore di LeMans, Peter Stevens, disegnatore di macchine come la McLaren Formula Uno e collezionisti di fama planetaria. La motivazione dell’assegnazione dell’Oscar come miglior museo motoristico alla pinacoteca scaligera è la seguente «Sono otto le collezioni: automobili, macchine fotografiche, biciclette, motociclette e tanto altro. Ma…


A Gardaland guide per i disabili

Da aprile a luglio, e poi a settembre, agosto escluso, è garantito anche quest’anno a Gardaland il servizio di guida per disabili Easy Rider ideato dall’associazione veronese di volontariato Yeah in collaborazione con il direttivo del parco divertimenti. Easy Rider è studiato appositamente per garantire il divertimento all’interno del parco anche alle persone con disabilità e gli ospiti con limitazioni visive, ridotta mobilità, autismo, sindrome di down, altre patologie, che sono supportate in gruppo per vivere al meglio la giornata. «Si tratta in sostanza di una nuova modalità di visita al parco con guida/accompagnatore che crediamo sarà di beneficio alle persone con disabilità e alle loro famiglie», spiegano i volontari di Yeah che già lo scorso hanno hanno svolto con soddisfazione l’iniziativa, «e con questo piccolo passo auspichiamo ad un sempre maggiore miglioramento dell’accessibilità degli straordinariamente abili nel parco». Easy Rider è dedicato a gruppi, da minimo 4 fino ad un massimo di 12 partecipanti e prevede un…


Padova eccezionale intervento chirurgico

PADOVA. Eccezionale intervento chirurgico effettuato a Padova su un paziente 47enne affetto da metastasi epatiche inoperabili, da tumore del colon. L’intervento chirurgico si è svolto in due tempi: nel primo intervento un piccolo frammento di fegato donato da un familiare è stato trapiantato a fianco del fegato malato. Dopo la crescita del frammento donato che in 17 giorni ha raggiunto un volume tale da sostenere la vita, nel secondo intervento il fegato metastatico del paziente è stato rimosso per la prima volta al mondo a Padova con tecnica mini-invasiva in videolaparoscopia. Il paziente di 47 anni, in questi giorni è ritornato a casa e ha ripreso la sua attività ordinaria. Era affetto da multiple metastasi epatiche da tumore del colon e giudicato inoperabile per il numero di metastasi che interessavano tutti i segmenti del fegato. Il Professor Umberto Cillo Direttore della Chirurgia Epatobiliare e dei Trapianti Epatici dell’Azienda Ospedaliera/Università di…


In primavera è tempo di mostre del Prosecco

TREVISO. Come vuole la tradizione, sulle colline del Conegliano Valdobbiadene la bella stagione è annunciata dalla Primavera del Prosecco Superiore, una delle rassegne enologiche più conosciute d’Italia. Un evento in 16 tappe che, dal 16 marzo al 9 giugno 2019, accenderà i riflettori sul territorio che dà vita alle bollicine più conosciute del mondo. La 24^ edizione della rassegna si svilupperà nel territorio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, proponendo al pubblico un itinerario davvero originale in cui gastronomia, arte, storia, sport e cultura diventano un unico percorso: dalle tradizionali “Mostre del Vino” alle passeggiate turistiche, dai circuiti dedicati alle due ruote alle mostre d’arte, ancora una volta l’evento proporrà appuntamenti per tutte le esigenze, come testimoniano gli oltre 250.000 visitatori delle scorse edizioni. Un successo che racconta come la Primavera del Prosecco Superiore non sia solo una rassegna enogastronomica ma un viaggio nella bellezza alla scoperta di panorami incredibili e…