Il gruppo Pam compie 60 anni

VENEZIA. Il Gruppo Pam Panorama compie 60 anni e guarda all’estero. La società veneta della grande distribuzione controllata dalla famiglia veneziana Bastianello, oltre 1.000 punti vendita in Italia e 9.500 dipendenti, mira a debuttare all’estero già nella seconda metà del 2019. Ad annunciarlo l’amministratore delegato Gianpietro Corbari illustrando a Milano le iniziative per celebrare l’anniversario della catena. «È un progetto a cui stiamo lavorando. Si svilupperà inizialmente con l’on-line con un partner che stiamo valutando – ha detto -. Se poi seguirà anche una parte fisica si vedrà. Abbiamo importanti obbiettivi in termini di crescita di fatturato, a doppia cifra. Andremo non solo in Europa ma in tutto il mondo». Corbari ha aggiunto che il progetto si svilupperà con il marchio Pam «che deve rappresentare l’italianità dove noi pensiamo di aver una peculiarità importante». Dei 120 milioni che l’azienda investirà in sviluppo nei prossimi due anni, la metà andrà in…


70 aziende venete del programma Elite

PADOVA. Sono 70 società, quasi 7 miliardi di fatturato aggregato, con più di 25 mila dipendenti. Questa la pattuglia di imprese che raccontano il successo dell’imprenditoria veneta in Elite, il programma internazionale di Borsa Italiana per supportare le aziende nella realizzazione dei loro progetti di crescita e nell’accesso ai capitali Nato nel 2012 in Italia, con il supporto di Confindustria, è diventato in pochi anni un successo internazionale con oltre 900 aziende da oltre 30 Paesi che fanno parte della community. Quattordici aziende venete sono state protagoniste a Milano nella sede di Borsa Italiana dell’Elite Day, la prima edizione della conferenza internazionale dedicata al network globale delle società Elite. Tra queste la Sirmax di Massimo Pavin, la multinazionale dei polimeri di Padova. I tappi di design di Tapì, dell’ex presidente della Piccola di Confindustria Alberto Baban. Poi Ares Line di Roberto Zuccato, Aton, Euro group, Faresin Industries, Fonderie di Montorso,…


Studenti trevigiani realizzano carrello della spesa intelligente

Un carrello della spesa intelligente, capace di calcolare il conto pesando gli oggetti e di pescare i dati da un database per profilare il consumatore e offrire in tempo reale informazioni che consentano azioni di marketing. Con questa idea un gruppo di studenti della provincia di Treviso ha vinto il primo premio della Business Plan Competition, iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo e promossa dalla Regione Veneto di cui ieri alla Fiera di Vicenza si  svolta la giornata conclusiva. Gli studenti sono stati seguiti nel loro progetto da Metlogos, società di consulenza e formazione aziendale e si sono confrontati con altre 29 squadre, complessivamente 350 ragazzi provenienti da 60 istituti di tutta la regione. Il premio  stato assegnato nella categoria “transizione digitale” e l’idea ha trovato immediato riscontro tra gli imprenditori presenti all’evento alcuni dei quali riceveranno un bonus di 3.500 euro dalla Regione Veneto per elaborare un prototipo del…


A Treviso il 7 ottobre c’è il tiramisù day

TREVISO. Il 7 ottobre Meesoo sarà presente in piazza dei Signori a Treviso – nei pressi della Loggia dei 300 – con l’obiettivo di preparare porzioni di tiramisù nell’ambito del programma del Tiramisù Day. Il programma della giornata prevede numerosi eventi tra i quali il Tiramisù Challenge, una competizione amatoriale dove chiunque potrà preparare il proprio tiramisù per farlo giudicare dai cuochi dell’Asso Cuochi Treviso. Il Concorso delle scuole alberghiere: gli alunni di 6 scuole alberghiere prepareranno deliziose ricette di tiramisù gourmet. Degustazioni di tiramisù: sarà possibile degustare numerosi tiramisù tra i quali quelli di Meesoo; Laboratori per bambini: dove anche i bambini avranno la possibilità di imparare a preparare il dolce più amato al mondo, nato nella nostra terra. Per finire, il programma prevede anche eventi di  Show Cooking e dibattiti culturali. L’evento ha anche un risvolto sociale importante data la presenza della Fondazione Telethon alla quale sarà devoluto…


Morto l’arbitro veneto Luigi Agnolin

BASSANO. È morto oggi l’ex arbitro Luigi Agnolin, tra i più famosi fischietti italiani. Aveva 75 anni. Lo rende noto l’Aia. Arbitro dal 1961, Ha diretto 226 gare in Serie A in cui esordì il 18 marzo 1973 in Fiorentina-Cagliari. Nominato arbitro internazionale nel 1978, rappresentò l’Italia ai Mondiali dell’86 in Messico e del ’90 in Italia. Diresse la finale della Coppa dei campioni 1988 tra Psv e Benfica, vinta dagli olandesi. Tra il 1990 e il 1992 ha ricoperto il ruolo di Commissario della CAN C, prima di lasciare l’Associazione. Nel 2006 fu nominato Commissario Straordinario dell’Associazione Italiana Arbitri. Il presidente dell’Aia Marcello Nicchi, insieme ai componenti del Comitato nazionale, al responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Alfredo Trentalange ed ai Responsabili degli organi tecnici nazionali, anche a nome dei 33.000 arbitri italiani, hanno espresso alla famiglia di Agnolin profondo cordoglio e vicinanza. «Con Luigi Agnolin se ne va un pezzo…


Il liceo vieta i cellulari sotto chiave tutta la mattina

MONTEBELLUNA. Telefonini cellulari chiusi a chiave nell’armadio. Tempi duri per gli emulatori di Chiara Ferragni che frequentano il liceo Veronese: niente più “Istagram stories”, il fenomeno sempre più dilagante di foto e frasi, spesso demenziali, pubblicate sul noto social network e che spariscono dopo 24 ore e di cui si abusa durante la scuola, niente più foto “proibite” all’interno delle mura dell’Istituto e niente più giochi online durante le lezioni. Il Consiglio d’Istituto ha deciso che quest’anno scolastico i telefoni saranno completamente vietati. Insomma, va bene aspirare ad essere influencer ma solo nella vita non scolastica. Dopo le ripetute segnalazioni sull’uso scorretto dei telefonini cellulari da parte degli studenti, il Consiglio d’Istituto del liceo Veronese ha ritenuto di adottare misure severe: tutti gli studenti sono tenuti all’inizio della scuola, alle ore 08: 00, a depositare il proprio cellulare, spento o in modalità silenziosa, in un apposito contenitore provvisto di coperchio,…


La Melegatti diventa vicentina

VERONA. È stata aggiudicata definitivamente oggi dal tribunale di Verona al manager vicentino Denis Moro la Melegatti. Moro 10 giorni fa aveva presentato ai curatori fallimentari un’offerta di 13,5 milioni di euro per rilevare lo stabilimento di San Giovanni Lupatoto e il Nuova Marelli di San Martino Buon Albergo e soprattutto il marchio della storica azienda veronese, fondata nel 1894 da Domenico Melegatti che brevettò il pandoro. Melegatti era stata dichiarata fallita lo scorso 29 maggio. La nuova proprietà, Sominor Srl, fa riferimento a una società nell’orbita della famiglia Spezzapria, che controlla Forgital Group, industria specializzata nella forgiatura dei metalli con sede a Seghe (Vicenza). «Da oggi lavoreremo per realizzare la squadra necessaria a rilanciare uno dei brand più importanti dell’alimentare italiano e per riaprire lo stabilimento produttivo. Finalmente recuperiamo uno dei marchi che ha reso grande la nostra terra e che ha contribuito alla convivialità delle famiglie italiane per…


Invecchiare piu’ lentamente : ecco i consigli della piscologa

L’invecchiamento comporta inevitabili cambiamenti. Ma cambiare bene, e quindi invecchiare bene, si può. Come? Mettendo in atto una serie di buone abitudini e stili di vita corretti che comprendano attività fisica regolare, alimentazione sana e controlli sanitari frequenti per il benessere del corpo, oltre a esperienze nuove, esercizi per la mente contro il decadimento, tanti incontri e relazioni costanti per la salute dell’anima. Parola della psicologa Veronica Corsi, che si occupa d’invecchiamento attivo e ha spiegato tutto questo e molto altro a una quarantina di persone che hanno partecipato al primo incontro promosso dai Servizi sociali del Comune per gli over 60 all’auditorium della scuola primaria di Negrar. Domani, invece, a partire dalle 17.30, sempre all’auditorium, la dottoressa Corsi parlerà di «Ruoli e differenze tra le figure professionali: psicologo, psicoterapeuta e psichiatra» per chiarirne competenze e punti di forza. L’ingresso è libero e i due incontri servono anche per lanciare…