VERONA INCONTRA L’OLIO D’OLIVA

VERONA\ aise\ – Due giorni di lavori, con un fitto programma di seminari che spaziano dalle tecniche di coltivazione, all’analisi del mercato mondiale e all’export, dal packaging al marketing, dalla comunicazione di impresa e di prodotto all’informazione, con relatori di fama internazionale provenienti oltre che dall’Italia, da Spagna, Giappone, Taiwan, Usa e Marocco. Sono gli EVOO (Extra virgin olive Oil) Days, il primo forum per la formazione e il networking della filiera dell’olio extravergine di oliva di qualità, ideato da Veronafiere/Sol&Agrifood.La prima edizione è in programma lunedì 20 e martedì 21 febbraio 2017 a Verona durante Sol d’Oro Emisfero Nord, il più autorevole concorso oleario internazionale. Gli EVOO Days nascono dall’esperienza di wine2wine, il forum sul business del vino giunto alla sua terza edizione nel dicembre scorso. L’obiettivo è quello di dare agli attori della filiera oleicola uno spazio di aggiornamento e di confronto su tutti gli aspetti che, dal…


Storie: 1.800 km in 5 giorni a 38° sotto zero

 L’amore per lo sport è nato tardi e non l’ha più lasciata. Le gare si facevano più estreme e Ausilia Vistarini ha imparato a superare i suoi limiti. A ogni traguardo spostava in avanti l’asticella della fatica e si è ritrovata lontano, addirittura in Alaska. È lì che nel 2011 è diventata la prima donna italiana a concludere l’Iditarod Trail Invitational, una delle gare ciclistiche più dure del mondo. In tutto 1.800 chilometri di tundra sterminata, laghi ghiacciati e deserti di neve che seguono il tracciato di una pista disegnata per portare un siero antidifterite nell’entroterra. Vistarini, originaria di Pavia, ha pedalato su una bici monomarcia con pneumatici larghi 12 centimetri ed ha tenuto testa a una temperatura di 38 gradi sottozero. Un’avventura portata a termine in 5 giorni, 5 ore e 50 minuti, che sarà raccontata martedì 31 gennaio, alle 21, al cinema Eden di Montebelluna. La serata, intitolata…


L’AMARONE VALE 330 MILIONI,EXPORT IN CRESCITA DEL 3%

Si presenta con numeri in solida crescita sui mercati esteri e con una valorizzazione a due cifre negli scaffali della Grande distribuzione organizzata (Gdo) l’Amarone, big tra i vini veneti che sabato all’Anteprima Amarone, organizzata dal Consorzio di Tutela, svelerà il millesimo 2013, in una tre giorni, dal 28 al 39, per operatori ed esperti giunti da tutto il mondo a Verona.La vocazione all’export dell’Amarone della Valpolicella è confermata dall’aumento del 3% in valore delle esportazioni nel 2016 sul 2015, secondo le elaborazioni dell’Osservatorio Vini Valpolicella curato da Wine Monitor. E cresce del 5% anche il giro d’affari 2016 del «sistema Amarone» – 286 imprese che mediamente nel periodo 2010/2016, hanno annualmente imbottigliato in media poco meno di 110.000 ettolitri del pregiato rosso della Valpolicella – per un controvalore stimato attorno ai 330 milioni di euro.L’estero rappresenta una componente fondamentale del mercato dell’Amarone, essendo la propensione all’export pari a circa…


ITALIAN BEAUTY: IL MADE IN ITALY IN ONDA SU RAI ITALIA

ROMA\ aise\ – Andranno in onda da domani a venerdì su Rai Italia le nuove puntate di “Italian Beauty”, programma dedicato alla bellezza italiana declinata in tutte le sue espressioni: un appuntamento quotidiano con Arte, Territorio e Made in Italy per conoscere e approfondire i grandi capolavori artistici, le meraviglie paesaggistiche, i marchi di eccellenza che fanno dell’Italia una delle mete più desiderate del mondo.Un viaggio tra panorami, cibi, oggetti, storia e architettura unici e irripetibili, per scoprire e riscoprire percorsi e sapori del bel paese.Lunedì 30 GennaioArte: nel centro storico di Ascoli, dove Palazzo Malaspina svela i suoi segreti e le sue bellezze. Il curioso motto della nota famiglia era ‘sum mala spina malis, sum bona spina bonis (sono una spina pungente per i cattivi, e una spina che non punge per i buoni).Territorio: il trenino del Renon, in tedesco Rittnerbahn, sei chilometri e mezzo in Alto Adige in…


NASCE L’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI ITALIANI NEL MONDO A.N.I.M.

ROMA\ aise\ – È nata l’Associazione Nazionale degli Italiani nel Mondo – ANIM, organizzazione non governativa di promozione sociale e di volontariato, apartitica, aconfessionale, interetnica, fondata sull’attività di volontariato dei propri associati. A dare l’annuncio il suo presidente Antonio Peragine.La nuova associazione, che può costituire sedi su tutto il territorio nazionale e internazionale, nasce dalla trasformazione dell’Associazione Baresi nel Mondo, che sin dalla sua nascita nel 2008 si è sviluppata in campo internazionale creando anche un suo organo d’informazione on line denominato Il Corriere Nazionale, organo d’informazione indipendente, aderente alla Federazione Unitaria della Stampa Italiana all’Estero.Gli obiettivi dell’ANIM, spiega Peragine, “sono quelli di crescere ancora di più in campo mondiale contribuendo a proporre nuove idee ed eventuali soluzioni ai problemi di sempre degli italiani nel mondo e dell’immigrazione straniera in Italia. Lo scopo dell’associazione, tra l’altro, è quello di avere un impatto significativo nelle politiche di cooperazione allo sviluppo, culturale,…


IL PROSECCO CANDIDATO UNESCO

TREVISO. Con decisione unanime, anche la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco ha candidato, a nome del governo italiano, il paesaggio vitivinicolo del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene per l’ambito ingresso nella lista dei beni materiali.Il ministro Martina aveva firmato ieri il dossier di candidatura così da consentire l’odierna valutazione per l’invio a Parigi. Per l’area veneta la candidatura fu avviata nel 2009 dall’allora ministro Zaia. Sono solo 9 i paesaggi vitivinicoli iscritti nella Lista dell’Unesco su un totale di 1052.La Commissione nazionale italiana per l’Unesco, presieduta da Franco Bernabè, ha così deciso con parere favorevole di sei ministeri di candidare le colline del Prosecco dove regna «un equilibrio inscindibile tra uomo e territorio rappresentato nelle tradizioni e nella letteratura del ‘900 e nelle citazioni del suo paesaggio in numerose produzioni pittoriche di maestri del Rinascimento Veneto».Il logo Unesco, spiega il consigliere Pier Luigi Petrillo rappresenta un marchio di eccellenza, di…


NEI TORTELLINI DI VALEGGIO : UN ORO RACCOLTO NEL ”RIPIENO” DEL MINCIO

                                                                      di Enrico Andreoli VALEGGIO SUL MINCIO (VR) Esce emissario – da quel contenitore di beltà assoluta denominato Benaco – il rio Mincio, il quale divertito e un po’ giocoso dribbla vicendevolmente le contee lombarde e venete per proseguir il suo cammino nei litorali adriatici.E dopo non molto aver lasciato alle spalle il Grande Lago, il corso sosta dinanzi a una fascinosa quanto garbatamente silente cittadina del territorio scaligero (limitrofa del suolo mantovano), sovrastata da un antico Castello vigilante sul lato ponente e su quello di levante.Una terra di confine che riverbera in plurima direttrice la sua notorietà gastronomica più pregiata fatta a mano: i tortellini ripieni.Siamo a Valeggio sul Mincio, provincia di Verona, ai margini delle colline moreniche.Qui ogni mese di giugno (dal 1993) si celebra la gustosa pietanza locale con una imponente tavolata (lunga ben 1 km) ospitante 3500 persone, le quali gremiscono il meraviglioso Ponte Visconteo.Ma come…


ENRICO BENETTA ESPONE A SAN REMO

Se Asolo ne è stato il trampolino, il palcoscenico del Teatro Ariston ne può diventare una consacrazione nazionalpopolare, senza per questo negare l’ispirazione alla corrente della poesia visiva che ne fa uno degli artisti contemporanei più interessanti. «Perché l’arte dev’essere aperta a tutti, democratica, deve andare anche nelle piazze, essere alla portata di tutti» spiega Enrico Benetta, l’artista delle lettere e delle note, che sta completando in un laboratorio artigiano del Basso Feltrino – indossando guanti e maschera da saldatore – le opere destinate alla più popolare delle manifestazioni televisive italiane: il festival di Sanremo.E dunque la grande clessidra nell’atrio del Teatro Ariston, un violoncello di cinque metri in via Matteotti, quattro sedie giganti davanti a Santa Tecla, gli archi e le chiavi musicali davanti al Casinò. E uno struggente omaggio a Luigi Tenco, a mezzo secolo dalla sua tragica scomparsa: cinque gocce in acciaio mirror sospese al Club Tenco,…