Cercasi giudici per concorso di Tiramisu’

 Ci sono ben 600 tiramisù da assaggiare: ora servono i “giudici buongustai”.  Torna il test online per poter diventare giudici delle selezioni della sfida più golosa dell’anno, la “Tiramisù world cup”. In tutto, 600 piatti da assaggiare e quattro le possibilità per avere il proprio posto al tavolo della giuria il 21 e 22 settembre a Villa Passariano di Udine e l’1 e 2 novembre a Treviso. Dalle ore 12 di venerdì 6 settembre, sul sito www.tiramisuworldcup.com sono aperte le candidature per diventare uno dei 100 “giudici buongustai” della Tiramisù world cup 2019. Come lo scorso anno, chiunque (maggiorenne) può iscriversi al test online e rispondere alle 15 domande riferite al tiramisù e al regolamento di gara.  Nel 2018, oltre 7200 persone da tutto il mondo avevano tentato il test: “Quest’anno i quesiti si sono fatti un po’ più duri – spiega Francesco Redi, ideatore ed organizzatore della competizione – Sarà necessario aver letto a fondo il regolamento di gara (anche questo consultabile sul sito www.tiramisuworldcup.com, ndr.) per poter ottenere il punteggio più alto e sperare di far parte della giuria”. Le domande variano dalla conoscenza della ricetta del dolce ai casi specifici che si possono presentare in fase di gara: “Vogliamo assicurare serietà e preparazione nella scelta dei nostri giurati e questo a garanzia della qualità della competizione e dei vincitori finali – ha detto ancora Redi – Coloro che vengono selezionati come giudici devono essere in grado di valutare il dolce, secondo tutti i criteri previsti”. I giudici dovranno valutare i tiramisù sotto cinque aspetti: esecuzione tecnica, presentazione estetica, intensità gustativa, equilibrio del piatto, sapidità e l’armonia. Per il gran finale del 3 novembre a Treviso ci sarà una giuria di soli “addetti ai lavori” fra cui chef, professionisti ed esperti di settore, docenti di pasticceria che decreterà il vincitore. (La Tribuna di Treviso)

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "Cercasi giudici per concorso di Tiramisu’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*