Rodeo a Maser una manza in fuga caria una viagilessa

MASER. Rodeo per le strade di Maser per dare la caccia di una manza fuggita quando stavano scaricandola nella stalla dell’azienda agricola dove era destinata. La caccia, durata un’ora e mezza, è terminata con l’abbattimento del bovino, centrato da una pallottola sparata da 300 metri di distanza. Ma prima la manza aveva cercato di caricare l’agente di polizia locale che, per evitare la bestia, si è buttata di lato ed è finita in un cespuglio di rovi e poi è dovuta andare al pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna a farsi medicare i graffi. Erano le 13 quando la manza, dal peso di 3 quintali, è fuggita da una stalla di Maser mentre la stavano scaricando dal camion. E si è messa a correre lungo le strade del paese invano inseguita dai proprietari della stalla. Il bovino in fuga per la strada principale ha creato un po’ di panico tra gli automobilisti in transito. Nel frattempo è stato dato l’allarme e a Maser sono arrivati i carabinieri, il personale della polizia provinciale, il veterinario dell’Usl 2. La prima a mettersi all’inseguimento della manza in fuga è stata però una vigilessa di Maser, Wanda Reginato, che con la macchina di servizio si è messa a seguire la manza, in modo da dare la posizione del bovino a carabinieri e polizia provinciale. Quando, giunta a Crespignaga, la manza ha abbandonato la strada e si è inoltrata nei vigneti dell’azienda Zamperoni, anche la vigilessa è scesa dalla macchina e si è avvicinata al bovino. Il quale si è girato e, a mo’ di toro, ha caricato la vigilessa. La quale, per evitare di finire sotto le zampe della manza, si è buttata di lato ed è finita in un cespuglio di rovi. Alle 14,30, un’ora e mezzo dopo la fuga della manza, è terminata la caccia: il veterinario ne ha autorizzato l’abbattimento. «Ringrazio la vigilessa Wanda Reginato, i carabinieri, la polizia provinciale e il veterinario dell’Usl 2 – dichiara la sindaco Claudia Benedos- perché col loro intervento hanno evitato eventuali pericoli per le persone. La nostra vigilessa per evitare la manza si è procurata vari graffi ed escoriazioni e per questo è stata poi medicata al pronto soccorso di Montebelluna, ma ora sta bene». (Tribuna di Trteviso)

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "Rodeo a Maser una manza in fuga caria una viagilessa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*