A Verona grande successo per “L’onorevole di Leonardo Sascia”

f_88c63069bc1La Nuova Compagnia Teatrale diretta da Enzo Rapisarda ha portato in scena a Verona, in seno alla rassegna “Il Teatro è Servito sotto le Stelle” con un testo scomodo ma di un’attualità folgorante. L’onorevole, scritto da Leonardo Sciascia nel 1964 per il Teatro Stabile di Catania fu poi ritirato dal cartellone della stagione per le imbarazzanti somiglianze con un potente politico del partito di maggioranza del tempo. Si tratta di una parabola sulle diaboliche dinamiche del potere e sulle connivenze tra politica, criminalità organizzata e istituzioni religiose che pare scritta oggi e che costituisce una denuncia lucida e spietata, con tratti di quell’ironia grottesca tanto cara a Sciascia.In tutti questi anni il testo è stato portato in scena solo tre volte e abbastanza in sordina: è un testo di grande effetto, su cui è necessario riflettere e far riflettere e che la Nuova Compagnia Teatrale ha allestito con la determinazione di inserirlo in progetti a favore della legalità da presentare anche nelle scuole e all’estero Attraverso il percorso in tre atti di crescente intensità drammaturgica, narra la vicenda di un modesto e onesto insegnante di liceo, il professor Frangipane, consacrato e moralmente dannato da una repentina elezione al Parlamento. Egli cede alle lusinghe del mellifluo e insinuante monsignor Barbarino e di un notabile della zona, che lo convincono a candidarsi alle elezioni politiche del 1948. In seguito alla sua elezione, si assisterà alla scalata al potere di Frangipane che abbandona la sua passione per i classici e per le humanae litterae e con loro ogni resistenza verso compromessi che un tempo riteneva ripugnanti. Ambientata dall’autore in una Sicilia del dopoguerra, ma come scrive lo stesso Sciascia nella prefazione, opera che si può estendere a qualsiasi ambiente e a ogni colore politico, L’onorevole è quasi un “morality play” sancito da una chiusa beffarda dove Pirandello sembra incontrare Brecht. Lo scrittore sembra volerei dire, attraverso i continui richiami al Don Chisciotte, che chi detiene il potere non può mai essere innocente, ma deve comunque prendere su di sé questa colpa e cercare di uscirne nudo alla maniera di Sancio che chiude il suo governatorato con le seguenti parole “Andandomene nudo, come me ne vado in effetti, è chiaro che ho governato come un angelo”. Parole di grande efficacia che più che mai al giorno d’oggi, nell’assenza totale di qualsivoglia pudore o remora in chi fa politica, dovrebbero essere scolpite nella mente di tutti.Magistrale l’interpretazione del cast della Nuova Compagnia Teatrale, in cui viene evidenziata la metamorfosi dei personaggi attraverso gli anni che vanno dal 1947 al 1964. La scalata al potere del professor Frangipane che passa da una condizione di umile insegnante, che vive con passione il suo ruolo di educatore cercando di trasmettere il suo amore per i classici e soprattutto per il Don Chisciotte, a una carriera politica fatta di intrighi e meschinità.La sapiente regia di Enzo Rapisarda conduce lo spettatore ad una visione strettamente focalizzata sui personaggi, attraverso opportuni e geniali effetti di luce e musiche incisive e fa risaltare in uno spiazzante finale metateatrale, il naufragio della morale e dei suoi detrattori in una passerella di protagonisti imbellettati e compiacenti che evidenzia il carattere di amara profezia del testo.Sciascia commentava con parole amare l’insuccesso di questo testo, parole che contengono però una grande verità che chi fa teatro deve sempre tenere a mente:”È vero che L’onorevole è una piccola cosa, valida più sul terreno della provocazione che su quello del! ‘arte, ma l’essenziale funzione del teatro, dico io, non è quello della provocazione?” Intervistato il regista Enzo Rapisarda , si dichiara pronto a portare nelle piazze europee che ne fossero interessate questa opera che ben rispecchia gli intrighi ed intrecci ancora attuali del mondo politico in generale.     Giuseppe De Siati

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "A Verona grande successo per “L’onorevole di Leonardo Sascia”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*