I responsabili “horeca” del Canada in Valpolicella

Ha preso il via questa settimana un intenso programma di «incoming» dedicato al canale horeca e giornalisti canadesi che visiteranno la Valpolicella con l’obiettivo di conoscerne i vini attraverso visite in cantine, degustazioni e approfondimenti sulla Denominazione e il territorio. «Il British Columbia rappresenta per noi un mercato con buone prospettive di crescita», afferma Olga Bussinello, direttore del Consorzio, «i dati ufficiali vedono il Valpolicella al quarto posto fra i vini italiani consumati per un controvalore di oltre 3 milioni di dollari. I tour di questi giorni forniscono quindi un’ottima opportunità per tutti». Il British Columbia, regione di provenienza degli ospiti del Consorzio, ha 4,4 milioni di abitanti e rappresenta la seconda regione canadese in termini di consumo pro capite di vino e la prima in termini di presenza. La quota di mercato per i vini importati dall’Italia è del 14% con il Veneto al 2° posto con Trentino Alto Adige e Friuli nella vendita di vini rossi. L’Ontario si colloca al quarto posto per consumo pro capite. Dal punto di vista delle vendite, il Made in Italy con un valore di 314,150 milioni di dollari figura al primo posto negli acquisti dei canadesi.
image_pdfimage_print

Be the first to comment on "I responsabili “horeca” del Canada in Valpolicella"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*