DENTRO LA NUOVA SOCIETA’ “CIVILE”

Interessante l’analisi della società italiana che Ernesto Galli della Loggia fa sul Corriere. Partendo da una panoramica sul disastro finanziario provocato da un sacco di banche ( Carige, Banca Etruria, Banca Marche, Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Cariferrara, Carichiate, Monte Paschi nonché molte banche minori, quasi tutte di credito cooperativo) passa ad individuarne le cause. Secondo l’eminente professore l’origine del disastro sta nel sistema di potere che caratterizza gli assetti economici e del territorio. Una rete di famiglie che contano, di imprenditori, di professionisti, di banchieri costituisce un’oligarchia che determina, oltre agli affari, anche gli assetti amministrativi e l’accesa di qualche politico.Un’articolazione della società civile “riottosa” “sorda ad ogni richiamo all’interesse generale” contro la quale “da sempre se l’è dovuta vedere lo Stato italiano. Ed è contro di essa che tanto spesso sono sembrati naufragare i suoi tentativi di far valere regole di legalità e fini collettivi più ampi e…


AI CANTIERI DELLA CULTURA

ROMA\ aise\ – Il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, in attuazione di quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016, hanno firmato il decreto che stanzia 120 milioni di euro, quota parte delle risorse destinate agli interventi infrastrutturali, per la realizzazione di 75 interventi di conservazione, manutenzione, restauro e valorizzazione di beni culturali.I cantieri della cultura interesseranno tutto il territorio nazionale: si va dagli interventi di conservazione e valorizzazione del sito dell’antica città italica di Alba Fucens, autentico gioiello archeologico dell’Abruzzo all’intervento al Museo Pio Monte della Misericordia a Napoli, che conserva tra l’altro Le sette opere di Misericordia di Caravaggio, dagli interventi di restauro nel parco archeologico di Capo Colonna in Calabria al consolidamento e valorizzazione dello storico Castello di Canossa in Emilia Romagna, dalle risorse per la Galleria Borghese di Roma al…


MARCINELLE BELGIO 60 ANNI FA

 Marcinelle– L’8 agosto ricorrevano i 60 anni dalla tragedia di Marcinelle, una delle più pesanti catastrofi per l’emigrazione italiana con 136 nostri connazionali periti tra i 263 minatori bruciati o soffocati a quasi mille metri di profondità in una a miniera belga di carbone vicino a Charleroi.L’Italia distratta di oggi non ricorda questa pagina tremenda della nostra emigrazione né gli accordi che ci stavano dietro, ovvero il vero e proprio contratto con cui i governi italiani del dopoguerra avevano venduto le braccia di migliaia di operai – quasi tutti del sud – in cambio di quel carbone che doveva far ripatire le nostre industrie per la povertà italiana di materie prime.Una “deportazione” vera e propria, che obbligava quelli che decidevano di partire per sfuggire alla miseria e alla disoccupazione a scendere nel sottosuolo per almeno 5 anni, pena la detenzione. L’accordo prevedeva l’invio di 2000 operai a settimana, cifra destinata…


Nuovo Sito M@rcopolo

Il Direttore Editoriale Rudy Marcolini, presenta la nuova versione del sito. Siamo sicuri che la nuova veste editoriale piacera’


Protesi anca meno invasiva

L’ortopedia del Fracastoro rileva, nei primi sei mesi di quest’anno, un incremento del 30 per cento di ricoveri e interventi chirurgici rispetto allo stesso periodo del 2015. Questo dato risulta più evidente per quanto riguarda le protesi d’anca, ginocchio e spalla, anche se si sono registrati aumenti significativi degli interventi di artroscopia.«Anche nel primo semestre di quest’anno, così come negli anni passati», rileva il dottor Gian Maria Giulini, direttore dell’ortopedia e del dipartimento chirurgico, «la tempistica con cui vengono operate le fratture di femore nelle persone con più di 65 anni è più che rispettata: ciò è importante, perché diversi studi hanno dimostrato che a lunghe attese per l’intervento corrisponde un aumento del rischio di mortalità e di disabilità. La nostra percentuale di operati entro i termini richiesti è del 93 per cento a fronte di un dato nazionale del 40. Questo dato va poi valutato anche in rapporto al…


ASSEMBLEA TREVISANI NEL MONDO

TREVISO\ aise\ – Torna questo fine settimana l’appuntamento annuale della Associazione dei Trevisani nel Mondo che, come di consueto, si scinde in due momenti distinti: l’assemblea generale annuale, in programma sabato 30 luglio, e la Manifestazione internazionale del Cansiglio Day, giunta alla sua 24esima edizione.L’assemblea – spiega il presidente Guido Campagnolo – inizierà sabato 30 alle 9.30 nella Sala Conferenze della Sede Legale della Camera di Commercio di Treviso: sarà un momento di confronto con le relazioni sulle attività svolte, l’approvazione del bilancio preventivo e consuntivo e gli interventi dei soci.Domenica 31 il 24esimo Cansiglio Day: alle 10.30 raggruppamento presso la tensostruttura in località S. Osvaldo. Alle 10.45 inizierà la Sfilata di benvenuto con gonfaloni, autorità e partecipanti, preceduta dal Corpo bandistico di Cappella Maggiore.Seguirà, alle 11.00, la Santa Messa all’aperto celebrata dal Missionario scalabriniano ad Haiti, Padre Giuseppe Durante, e concelebrata dai sacerdoti associativi e missionari Monsignor Canuto Toso,…


OCCHIO PER OCCHIO

Niente a che fare con la frase dell’Antico Testamento “occhio per occhio, dente per dente”, comunemente conosciuta come “legge del taglione”. Occhio per occhio, in questo caso, è il punto nero in cui un particolare tipo di fagiolo si salda al suo baccello; si tratta del  fagiolo dall’occhio. Questo particolarissimo tipo di legume è l’unico fagiolo autoctono del Vecchio Mondo, per le altre tipologie (per esempio i borlotti) bisognerà aspettare Cristoforo Colombo e le sue scoperte.Originario dell’Africa e dell’Asia, era conosciuto già dai Greci e dai Romani (come testimonia il testo “De re coquinaria” di Apicio) e diffusamente coltivato nel nostro Paese durante il Medioevo (persino Carlo Magno ne promuoveva il consumo). Un tempo i fagioli dall’occhio erano molto consumati e, fino a qualche decennio fa, erano presenti sulle nostre tavole. Ora sono quasi scomparsi e vengono coltivati solo in alcune zone del Veneto, della Toscana e delle Marche.Diversamente dai…


Giovani-editori, confronto colossi usa

L’Osservatorio Permanente Giovani – Editori sbarca negli Stati Uniti, con un’alleanza strategica senza precedenti: The New York Times, The Wall Street Journal e Los Angeles Times salgono formalmente a bordo dell’Organizzazione guidata da Andrea Ceccherini nella quale figura anche il nostro giornale, in prima linea con il progetto «Il Quotidiano in classe».Con l’obiettivo di mettere a punto un progetto moderno e all’assoluta avanguardia per incuriosire e appassionare i giovani americani ai contenuti del giornalismo di qualità, i tre giganti dell’informazione Usa hanno deciso di unire le forze per coordinare una strategia comune tesa a lanciarsi alla conquista dei nuovi lettori.Cabina di regia dell’operazione, che sarà inaugurata nel gennaio 2017 a New York, sarà l’«International Council» dell’organizzazione, nel cui board presieduto da Ceccherini siederanno personalmente anche i direttori esecutivi di The New York Times, Dean Baquet, del The Wall Street Journal Gerard Baker e del Los Angeles Times Davan Maharaj.