Formaggio Grana, salgono export e prezzi

VERONA – Salgono le quotazioni e anche l’export per Grana Padano e Parmigiano, i due formaggi Dop entrati nel paniere di indicizzazione del prezzo del latte in base all’accordo concluso con Lactalis, il gruppo francese che controlla Parmalat e marchi come Galbani, Cademartori e Invernizzi.Da giugno a oggi – spiega un’analisi di Coldiretti su dati Clal – le quotazioni medie mensili del Grana stagionato dai 12 ai 15 mesi sono salite del 10% toccando gli 8,45 euro al chilo, mentre quelle del Parmigiano (stessa stagionatura) hanno segnato un incremento medio mensile di oltre il 13%, arrivando a 9,55 euro al chilo nell’ultima quotazione massima di dicembre.Intanto nel periodo gennaio-settembre del 2016 l’export ha sfiorato i 600 milioni di euro, con un incremento di quasi il 7% sullo stesso periodo dello scorso anno.Il numero di forme inviate all’estero ha toccato quota 65.500; Grana e Parmigiano rappresentano quasi un terzo del totale…



Venissa: vince il premio dell’Altagamma

VENEZIA. Venissa vince la seconda edizione del “Premio Giovani Imprese – Believing in the Future”, ideato e promosso dalla Fondazione Altagamma. L’azienda entra così a far parte come Honorary Member della Fondazione che riunisce i più grandi marchi del made in italy, da Bottega Veneta  e Versace al Bulgari Hotel, da Ornellaia, Ferrari e Riva a Moroso.Il premio come Giovane Impresa nel campo dell’hotellerie è stato assegnato dalla giuria composta da Andrea Illy e tutto il Board di Fondazione Altagamma, oltre ai partner del Progetto: Franca Sozzani, direttore responsabile de L’Uomo Vogue e Vogue Italia, Raffaele Jerusalmi, ceo di Borsa Italiana, Harald J. Wester, ceo di Maserati, Bruno Busacca, dean di Sda Bocconi.Il Venissa Wine Resort, premiato dalla Fondazione Altagamma, è considerata una delle location più “cool” di Venezia, tanto che ora ci vogliono mesi per prenotare una camera.La famiglia Bisol, che crede molto nella Venezia Nativa, ora si sta…


Natale e Capodanno gli italiani brinderanno con lo spritz

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie si moltiplicano a tutte le età le occasioni conviviali per lo scambio di brindisi con tanto di «cin cin». Ma la propensione al bere in compagnia, per gli italiani, dura 12 mesi: nell’ultimo anno, rileva una indagine dell’Osservatorio del Vino presentata da Silvia Zucconi di Wine Monitor-Nomisma a wine2wine, l’85% degli italiani ha consumato vino almeno in una occasione, e tra questi il 47% beve vino almeno una volta a settimana.Dall’indagine, condotta su un campione di 1700 intervistati, emerge che nei consumi fuori casa lo spritz (84%) è la scelta numero 1 degli habitué dell’aperitivo, seguito dal Prosecco (63%) in cima alla preferenze, col 36% che preferisce questo vino non solo durante l’aperitivo ma anche a pasto.Il Pinot Grigio raccoglie il 25% delle preferenze, il Franciacorta il 20%. Mentre sul podio dei vini preferiti a pranzo o cena si posizionano un bianco fermo, il Pinot…


Veronafiere un 2016 ad alta intensità

VERONA -Sessantasette manifestazioni ed eventi realizzati in Italia e all’estero, oltre 14mila espositori nel quartiere fieristico veronese, con 1,3 milioni di visitatori e 750mila metri quadri venduti Veronafiere archivia un 2016 ad alta intensità con un bilancio 78 milioni di euro e un Ebitda di 12,2 pari al 15,6% del fatturato.A livello di Gruppo – di cui fanno parte, oltre a Veronafiere, le società Piemmeti, Médinit, Veronafiere do Brasil, Veronafiere Servizi – il fatturato consolidato è di 86,4 milioni di euro, con un Ebitda di 13,5 milioni di euro, pari al 15,6% dei ricavi.Il fatturato aggregato del Gruppo Veronafiere raggiunge invece i 98,5 milioni di euro.Numeri che esprimono l’andamento molto positivo, in termini di fatturato e margini, registrato da tutte le rassegne, eventi ed iniziative in calendario nell’anno 2016 e che stanno alla base del piano industriale da 94 milioni di euro di investimenti nel prossimo quadriennio, collegato alla recente…


Gardaland, oltre 5 milioni investiti

PESCHIERA DEL GARDA. Fervono i lavori a Gardaland per la preparazione della nuova stagione 2017 e dal 15 dicembre i visitatori del Parco potranno iniziare a scoprire una nuova e più coinvolgente esperienza virtuale.Un grande Acchiappasogni, suggestivo oggetto-simbolo della cultura degli Indiani Americani, rappresenta il portale attraverso il quale raggiungere il mondo degli spiriti. Posizionata lungo il percorso dell’attrazione e visibile a tutti, l’imponente scultura suggerisce che l’avventura sarà ambientata nell’epoca in cui i Nativi Americani consideravano l’Acchiappasogni un oggetto sacro. Non mancheranno riferimenti a totem, oggetti, simboli e icone tipici. Scenografia e tematizzazione sono state studiate per coinvolgere gli ospiti nell’avventura ancor prima di salire sulla celebre montagna Russa; anche la circostante area verde sarà trasformata in un’ambientazione tipica delle montagne rocciose dell’ovest americano. Ma la vera scoperta avviene quando, indossati gli appositi visori, si potrà immergersi in un’avventura virtuale che, attraverso un antico rito sciamanico – così come…


PARCO SIGURTA’, IL SECONDO PIU’ BELLO D’EUROPA

VALEGGIO SUL MINCIO (VR) 10 Novembre 2016 Il secondo Parco più bello d’Europa risiede in Veneto ed esattamente a Valeggio sul Mincio (provincia di Verona al limitare del confine mantovano): il Sigurtà.Tale è il dictum recentemente pronunciato agli European Garden Awards celebratesi ad Hannover (Germania), ove a gareggiare vi erano ben 150 parchi e giardini di 12 Paesi europei (Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Svezia).La prima piazza è stata riconosciuta al Parco di Hannover, mentre il ‘polmone verde’ valeggiano – come detto – ha ricevuto il secondo posto in base ai criteri delle opere di restauro, l’ottimizzazione e l’incremento di attività inerenti all’istruzione, all’ambiente e ai servizi per i visitatori. Estendendosi su una superficie di 600mila metri quadrati e con una varietà di oltre 300 fiori, il ‘brolo cinto de muro’ (nome originario del 1617) dopo essere stato nominato ‘Parco più…


IL CONSORZIO TUTELA FORMAGGIO ASIAGO APRE LA STRADA ALLA TUTELA DELLE DOP IN CINA

  Ad una delle più importanti fiere cinesi dell’agroalimentare, la FHC CHINA, svoltasi dal 7 al 9 novembre a Shanghai, il Consorzio di Tutela Formaggio Asiago apre la strada alla maggiore tutela delle DOP attraverso l’efficace azione contro una serie di prodotti americani palesemente in violazione del marchio ASIAGO, registrato in Cina. A seguito di una denuncia del Consorzio, infatti, i prodotti di tre aziende statunitensi sono stati ritirati dagli stand, mentre la manifestazione era in corso. “I prodotti agroalimentari del Made in Italy – ha dichiarato Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali – sono da sempre sinonimo di eccellenza e la loro distintività all’interno dei mercati mondiali dipende anche dalla lotta alla contraffazione. Dobbiamo mantenere alta la guardia in questo ambito e per questo ringrazio il Consorzio Tutela Formaggio Asiago per il lavoro svolto a difesa di un prodotto simbolo del Made in Italy e dell’intera…