Scarpe ,Treviso è seconda in Italia per export

TREVISO. La Marca fa la voce grossa nel settore delle calzature, e con un 2016 da record sale sul secondo gradino del podio nazionale dei distretti, dietro a Firenze e davanti a Milano. È l’export, nonostante le tensioni con Russia e Stati Uniti, a trainare le calzature trevigiane: nel 2016 si è superato il miliardo di euro, con un balzo del 6,1 per cento rispetto al 2015. I numeri (incoraggianti) emergono da uno studio nazionale di Assocalzaturifici basato su dati territoriali dell’Istat, e abbracciano sia i produttori di calzature finite (eccetto quelle da sci e snowboard) che la filiera delle…


Intervista ad Angelo Paratico autore di ” Un intellettuale cinese nel Rinascimento italiano”

  Incontriamo Angelo Paratico al FCC di Hong Kong, il leggendario club dei corrispondenti esteri e ci sediamo nella Quiet Room dove sedeva Tiziano Terzani, proprio sotto alla targa della Reuters di Saigon, strappata dal muro nei giorni dell’invasione nordvietnamita. Vicino all’entrata sta il busto bronzeo di Richard Hughes, il brillante giornalista australiano che appare nei romanzi di John Le Carrè e di Ian Fleming. Egli par quasi fissarci con severità, mentre parliamo all’autore e prendiamo nota. Allora, Angelo, il tuo libro su Leonardo Da Vinci sta finalmente per uscire in Italia? Credo sia già uscito, in versione cartacea ed…


Bpvi e Veneto Banca assemblea a Vicenza

VICENZA. Ha preso il via l’assemblea dei soci di della Banca Popolare di Vicenza. All’ordine del giorno è prevista l’approvazione del bilancio 2016 che si è chiuso con una maxi perdita da 1,9 miliardi. All’assemblea è presente il 99,34% del capitale. Sono, con le deleghe, solo 302 soci. Sit in in entrata di lavoratori e sindacati contro il piano tagli. Sventola lo striscione: “Governo sveglia, 5300 famiglie sono a rischio”.Si è aperta anche la riunione dei soci di Veneto Banca per l’approvazione del bilancio 2016 chiuso con un rosso di oltre 1,5 miliardi di euro. I soci presenti rappresentano il…



Ferita in Kenya Kuki Gallmann, ambientalista di origini trevigiane

La scrittrice ambientalista di origine trevigiana, Kuki Gallmann, è stata ferita in modo grave domenica mattina mentre si trovava nella riserva privata che dirige in Kenya.La riserva Laikipia Nature Conservancy si trova nella regione centrale del paese africano, in questo periodo colpita da una forte siccità.Kuki Gallmann, 73 anni, sarebbe stata colpita allo stomaco e trasportata a Nairobi con un elicottero militare.Sulla base della sua autobiografia, «Sognando l’Africa», è stato tratto nel 2000 un film che aveva come protagonista Kim Basinger.La polizia ipotizza un attacco da parte di persone appartenenti all’etnia Pokot, le cui greggi sono duramente colpite dalla siccità….


Sui campi torna l’inverno. In Veneto danneggiate dal freddo colture e vigneti

VERONA – Brina sui campi e gelo nella notte che seguono le grandinate che hanno compromesso interi vigneti.A metà aprile il clima sembra quello invernale, peccato che non siamo in inverno e che molte colture erano in linea con la primavera anticipata. Da qui i danni.Sui Colli Berici Coldiretti segnala danni che in alcuni vigneti arrivano tra il 70% e la 80% di perdita del raccolto di Merlot, Cabernet.Sempre nel vicentino nella zona di Lonigo la prospettiva non cambia, anzi peggiora, perle viti di Pinot grigio e bianco, Prosecco e Chardonnay.Il vice presidente di Coldiretti Vicenza Claudio Zambon, spiega che…


Angelo Paratico – Leonardo da Vinci : un intellettuale nel Rinascimento italiano

Dopo anni di indagine storica, Angelo Paratico svela il mistero della vita di Leonardo.Grazie a nuovi elementi di prova emersi dagli archivi di Stato di Firenze,porta alla luce ciò che è sempre stato davanti ai nostri occhi.C’è un ritratto a olio di Leonardo alla National Gallery di Washington, conosciuto come Ginevra de’ Benci, nel quale, per una serie di ragioni, la cupa signora che fissa sofferente l’osservatore non può essere la diciottenne Ginevra, imminente sposa e conosciuta in tutta Firenze per la sua rinomata bellezza. I conoscitori di Leonardo sanno che i tratti del viso di questa donna sono molto…


Latte: l’etichetta diventa obbligatoria

Dal 19 aprile sarà obbligatoria l’etichettatura di origine per il latte a lunga conservazione e per i suoi derivati, grazie al decreto volto a proteggere il latte Made in Italy.Per l’associazione degli agricoltori Coldiretti “si realizza cosi un altro passo importante nella direzione della trasparenza” verso i consumatori, anche se “un terzo della spesa degli italiani resta anonima”.”L’Italia è diventata il più grande importatore mondiale di latte” ha denunciato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, ricordando che “fino ad ora dalle frontiere italiane passano ogni giorno 24 milioni di litri di latte equivalente tra cisterne, semilavorati, formaggi, cagliate e polveri…