BRUXELLES: REGIONE VENETO – DOMICILIAZIONE SIHA

VENEZIA 19 Gennaio 2016 Nell’agosto 2015 presso la sede di Bruxelles la Regione Veneto, di concerto con la rappresentanza territoriale ha provveduto ad un allargamento nel novero degli enti ed associazioni domiciliate in territorio belga (tra cui per la sanità l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, a nord di Verona).Difatti è entrata a far parte di Avenue de Tervuren, numero 67 l’Associazione SIHA (Senior International for Health Association) http://www.seniorinternationalhealthassociation.org/.Si tratta della nuova Federazione creata da FederAnziani, mirata alla promozione della tutela del diritto alla salute a livello internazionale. Gli obiettivi della Associazione sono i seguenti: * Promozione di un invecchiamento attivo; * Pieno accesso ai farmaci e alle cure per tutti i cittadini, in primis, i più fragili e non autosufficienti; * Attivazione di un confronto tra le rappresentanze di tutti gli attori coinvolti nel sistema salute (pazienti, medici di medicina generale, farmacisti, società scientifiche e istituzioni). Enrico Andreoli


VENETI NEL MONDO: A VENEZIA CONSULTA E MEETING

VENEZIA – Sabato 11 giugno le associazioni dei veneti nel mondo e dei giovani oriundi residenti all’estero si danno appuntamento a Venezia per la ‘tre-giorni’ di incontro della Consulta e il meeting dei giovani oriundi veneti residenti all’estero. Un appuntamento annuale promosso e organizzato dalla Regione Veneto, come previsto dalla legge regionale n.2 del 2003 a favore dei veneti nel mondo, per fare sintesi delle esperienze associative locali e internazionali e per tutelare e promuovere i legami con la terra d’origine e le sue istituzioni da parte di chi è emigrato in altri paesi e continenti. Attualmente sono circa 260 mila i veneti residenti all’estero, iscritti all’Aire, che hanno la doppia cittadinanza. Ma sono oltre 4 milioni gli emigranti veneti e i loro discendenti, disseminati in Europa, America Latina, America del Nord, Sudafrica, Australia. “Nel dare il benvenuto ai partecipanti alla Consulta e al meeting dei giovani oriundi – dichiara…


FESTA DELLA REPUBBLICA: LA MARCA ALLE CELEBRAZIONI DI TORONTO, OTTAWA E MONTREAL

ROMA\ aise\ – Intenso impegno di Francesca La Marca (Pd) per le celebrazioni della Festa della Repubblica. La parlamentare eletta in Nord America e residente in Canada, infatti, è intervenuta direttamente alle iniziative promosse dalle autorità diplomatiche e consolari italiane a Toronto, Ottawa e Montreal.  A Toronto, la parlamentare è intervenuta il 29 maggio a Casa Loma, trasformata per l’occasione in Castello Italia, al cospetto della Premier dell’Ontario Kathleen Wynne, dell’Ambasciatore Cornado, del Console generale Pastorelli, di deputati federali e provinciali e di 4.500 persone convenute per festeggiare il giorno dell’Italia. La Marca, poi, il 2 giugno si è spostata ad Ottawa, dove alle circa 700 persone della comunità convenute presso la residenza dell’Ambasciatore d’Italia, si sono aggiunte autorità di rango governativo, federale e comunale. Due giorni più tardi, infine, la parlamentare si è recata allo Chalet de Mont Royal di Montreal, dove il Console Padula è stato il regista…


Risi e Bisi

I Risi e bisi sono un tipico piatto della cucina veneta, dove i bisi, ossia i piselli, vengono prima rosolati in padella con olio,  pancetta e cipolla, e poi uniti al riso cotto a parte e scolato abbastanza al dente. E’ un piatto ideale per il periodo invernale in quanto va servito caldo. Ingredienti 400 gPiselli 300 gRiso 1,5 lBrodo 50 gBurro 1 cucchiaio Olio di oliva extravergine 50 gPancetta 1/2Cipolla q.b. Prezzemolo tritato 4 cucchiai Parmigiano grattugiato Preparazione Sbucciate la cipolla e tagliatela finemente, quindi lavate con cur il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo aiutandovi con una mezzaluna. Infine tagliate la pancetta a dadini. A questo punto prendete una casseruola e mettete gr. 20 di burro, l’olio e il trito di pancetta, cipolla e prezzemolo. Fate imbiondire il tutto mescolando e avendo cura che nulla bruci. Una volta che il trito sarà imbiondito, potete aggiungere piselli. Fateli cuocere a fuoco…


La nuova app. casa di cura Dott. Pederzoli di Peschiera

PESCHIERA DEL GARDA (VR) 20 Gennaio 2016 Novità tecnologica rilevante per la Casa di Cura  del Garda (VR). Dal 1° aprile 2015 le prescrizioni di esami e di visite specialistiche sono divenute digitali con la conseguenza che ora un promemoria bianco sostituisce la tradizionale ricetta di colore rosso. La struttura benacense, mettendosi al passo con le innovazioni tecnologiche del Regno di Ippocrate, ha posto a disposizione dell’utenza un nuovo metodo di prenotazione, facile, rapido e “responsivo” attraverso pochi e semplici tocchi sul proprio telefono smartphone. In un mondo sempre più veloce ed innovativo anche la salute privata con maggiori indici di efficienza e rassicurante riscontro a favore del paziente, si dirige verso un futuro sempre più a portata di click e touch (per abbattere lungaggini e disguidi), ma senza dimenticare il “tocco” umano del medico curante. La “App Pederzoli” (www.cdcpederzoli.it/app/index.php) consente di evitare le attese telefoniche, permettendo anche la trasmissione…


A volo di rondine su vinitaly e dintorni cinquant’ anni di vino

di Stefania Marcolini   A Verona quest’anno il vinitaly è cominciato prima della famosa data di domenica 10 Aprile.   Sabato 9 Aprile con denominazione “fuori fiera”o “vinitaly in the city” ci sono state diverse manifestazioni di cui quattro circuiti brevi da novanta minuti nelle strade del centro storico della nostra bella città in onore del vino bianco di soave e due circuiti sempre nei meandri storici della città per assaggiare il vino rosso del valpolicella. Accompagnando il tutto da goloserie tipiche del territorio: da salami fatti in casa, alla polenta e fughi trifolati, al famoso “nodino d’amore” di valeggio sul mincio…altri due circuito di tre ore uno per onorare il vino di soave e l’altro sempre per degustare il valpolicella.accompagnati anch’essi da cibo appartenenti al nostro territorio le tappe andavano da castel san pietro sulle torri celle ove il calice di vino si univa a un tramonto stupendo ove…