Fiera cavalli aperta anche di sera

 Da oltre un secolo la Fieracavalli di Verona  rappresenta l’evento internazionale di riferimento per il mondo del cavallo e, per la prima volta, apre i suoi padiglioni con orario continuato, dalle 9 alle 23. Le Notti di Fieracavalli, inoltre, permettono l’ingresso in fiera anche dopo le 19.30, con un biglietto ridotto per non perdersi il calendario degli show e delle competizioni serali. Sport, comparto allevatoriale, turismo, business e spettacolo sono gli elementi che ogni anno richiamano a Veronafiere oltre 160mila appassionati dell’universo equestre, già pronti all’appuntamento 2016 con la 118ª edizione della manifestazione, dal 10 al 13 novembre.Ad animare le Notti di Fieracavalli, sfide di monta americana al Westernshow , le giovani promesse del salto ostacoli esign  e gare di morfologia americana .Due ore di show gratuito per la prima edizione dell’Arabian Horse Gala in cui sono coinvolti artisti di prestigio internazionale e i migliori allevatori italiani e stranieri per dimostrare…


Codice europeo del Prosecco

  La Commissione Europea ha creato un apposito codice di Nomenclatura Combinata a 8 cifre specifico per il Prosecco spumante: 2204 1015, che entrerà in vigore il 1 gennaio 2017. Fino ad oggi, in Europa, solo Champagne ed Asti potevano vantare un codice proprio, per tutti gli altri spumanti, tra cui il Prosecco, rimaneva un generico “altri vini spumanti Dop”. Era quindi impossibile conoscere i reali flussi commerciali, ed era ancora più complesso cercare di prevenire le frodi e contraffazioni che colpiscono questo nostro vino di eccellenza.Una vittoria conseguita grazie alla sinergia di Unindustria Treviso e dei tre Consorzi di tutela: Prosecco DOC, Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, Asolo Prosecco DOCG, che hanno unito le forze e la capacità di influenza in sede europea.L’iter non è stato semplice: raccolta dei dati a supporto, grazie al contributo del CIRVE – Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia dell’Università di…


FEDERICA PELLEGRINI «PUNTO A TOKYO 2020»

 SPINEA (VE) 29 Settembre 2016 E’ passato circa un mese e mezzo dalla delusione di Rio de Janeiro, nella finale dei 200 stile libero donne.20 centesimi hanno separato Federica Pellegrini da una medaglia di bronzo che avrebbe avuto il sapore di rivincita dopo Londra 2012. Alla fine giunge 4°.Ma dopo l’incredulità, la campionessa di Spinea riemerge e punta al futuro.«Voglio darmi un’altra chance. Se avessi smesso adesso avrei lasciato qualcosa in sospeso e a me non piace farlo».L’oro di Pechino ora punta ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020, passando prima dai Mondiali 2017 di Budapest «il mio prossimo obiettivo».La Divina a caccia della sua quinta Olimpiade, nella speranza che le lande asiatiche rinverdiscano gli antichi fasti.           Enrico Andreoli


MERLO (MAIE) INCONTRA LUCA ZAIA PRESIDENTE REGIONE VENETO

ROMA – Si è tenuto ieri, 6 ottobre, presso Palazzo San Macuto a Roma, nell’ufficio e alla presenza dell’on. Giancarlo Giorgetti, presidente della Commissione Federalismo Fiscale, un incontro tra il presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo, e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. Si è trattato di un incontro istituzionale tra due politici legati da un rapporto di amicizia di lunga data, date le comuni origini venete. Si è parlato di politica italiana, dei Veneti nel mondo, ma anche di una prossima possibile visita del Governatore della Regione Veneto in Sud America, per l’organizzazione della quale Ricardo Merlo ha dato piena disponibilità. “Il Governatore Zaia da sempre accompagna e sostiene i Veneti nel mondo”, ha dichiarato Merlo, “una comunità che in tutto il mondo, dall’Australia al Canada, al Sud America, agli Stati Uniti, si è fatta apprezzare per grande laboriosità e serietà. Questo prossimo viaggio”, ha aggiunto Merlo, “sarà…


SAN GIORGIO INGANNAPOLTRON: TRA «I PIU’ BELLI»

SANT’AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR) 4 Aprile 2016 «Tra i più belli»Si è recentemente concluso positivamente il percorso per l’inserimento di San Giorgio Ingannapoltron, piccola frazione nelle colline a nord di Verona ne «I Borghi più Belli d’Italia», un cosiddetto “club” creato nel 2001 da parte della Consulta del Turismo della Associazione Nazionale Comuni Italiani (constante hoc die 252 associati).Siamo nel Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, nel cuore della forse area vitivinicola più importante al mondo.Oltre alla citata prestigiosa elezione, vi sono ulteriori rinnovamenti per il “gioiello” valpolicellese.Diversi interventi hanno interessato il rifacimento della pavimentazione del centro storico ed il recupero della antica stradina Sottoprato (la quale con una scalinata unifica i piedi del paese con la antica Pieve romanica), la rivalorizzazione dell’antica fontana e del muro di cinta dell’ex scuola elementare.Questi ultimi “miglioramenti” si sono resi possibili grazie al prezioso contributo della scuola d’arte “Paolo Brenzoni”, con la collaborazione dello…


FARINA & NICOLIS:UN 2015 DA RICORDARE

VERONA 5 Maggio 2016 Due forti squilli meritori si sono uditi nell’autunno 2015 per l’imprenditoria veronese.Il primo è quello di Silvia Nicolis, Presidente del Museo Nicolis di Villafranca di Verona, la quale è stata insignita presso la Sala dei Giganti dell’Università di Padova del Premio “Capitani dell’Anno 2015”.Il riconoscimento mira a valorizzare le idee e la determinazione che seguono il percorso di numerosi imprenditori veneti.Il Nicolis rappresenta sin dalla sua nascita (nel 2000) un paradigma noto di Museo-Impresa, vale a dire una azienda privata perseguente obiettivi di crescita e di business con una importante funzione sociale e culturale.«Sono molto onorata di ricevere questo riconoscimento. Esso è l’apprezzamento al lavoro, al sacrificio, all’entusiasmo di tutti coloro che ogni mattina si svegliano per lavorare e fare qualcosa di buono nell’interesse comune».Questo il messaggio di Silvia, già premiata – sempre nel 2015 – anche con “Profilo Donna 2015” (per l’imprenditoria femminile) ed “Eccellenza…


A Verona grande successo per “L’onorevole di Leonardo Sascia”

La Nuova Compagnia Teatrale diretta da Enzo Rapisarda ha portato in scena a Verona, in seno alla rassegna “Il Teatro è Servito sotto le Stelle” con un testo scomodo ma di un’attualità folgorante. L’onorevole, scritto da Leonardo Sciascia nel 1964 per il Teatro Stabile di Catania fu poi ritirato dal cartellone della stagione per le imbarazzanti somiglianze con un potente politico del partito di maggioranza del tempo. Si tratta di una parabola sulle diaboliche dinamiche del potere e sulle connivenze tra politica, criminalità organizzata e istituzioni religiose che pare scritta oggi e che costituisce una denuncia lucida e spietata, con tratti di quell’ironia grottesca tanto cara a Sciascia.In tutti questi anni il testo è stato portato in scena solo tre volte e abbastanza in sordina: è un testo di grande effetto, su cui è necessario riflettere e far riflettere e che la Nuova Compagnia Teatrale ha allestito con la determinazione…


DA VALLESE A RIO DE JANEIRO, L’ORO OLIMPICO 2016 DI ELIA VIVIANI

Lo scorso 15 agosto Vallese di Oppeano, frazione di quasi tremila abitanti alle porte di Verona, era in tripudio, con le vie addobbate di fiocchi dorati e bandiere tricolori. Sapeva infatti che da lì a poco avrebbe potuto riabbracciare il suo grande campione, di ritorno da Rio de Janeiro, l’Oro Olimpico nell’Omnium 2016 Elia Viviani.Elia, classe 1989, vive a Vallese di Oppeano con la mamma e papà, i fratelli Luca e Attilio – anche loro grandi sportivi – e la nonna. Una famiglia semplice, che lo ha sempre sostenuto con umiltà, gioia, tanto orgoglio, ma soprattutto numerosi sacrifici. Alla mamma Elena e al papà Renato è andato l’abbraccio di Elia subito dopo la vittoria. Inoltre condivide la passione in coppia con Elena Cecchini, anche lei campionessa di ciclismo; a lei e alla famiglia ha dedicato la medaglia d’oro.“Nella disciplina dell’Omnium Elia Viviani si è differenziato per la tenacia: nonostante una…