Da una startup veneta nasce il primo operatore mobile globale

VENEZIA – Da una startup italiana nasce il primo operatore mobile globale per i dispositivi dell’Internet degli oggetti (IoT), che ora lancia la prima tariffa unlimited in oltre 100 Paesi, partnership con 350 operatori di roaming e una crescita record del 30% ogni mese. Il tutto con applicazioni che vanno dai Tuk Tuk indonesiani alla sicurezza e alla mobilità elettrica. Questa l’idea alla base di Things Mobile, l’ultima startup nata dall’imprenditore vicentino Manuel Zanella, già founder di Zeromobile, l’operatore di roaming a basso costo, e di Chatsim, la scheda per chat illimitate. La startup, fondata da Zanella nel 2017 assieme al giovane socio Juan De la Coba, vanta oggi ritmi di crescita record con un +30% ogni mese grazie a una rete di oltre 5 mila aziende clienti a cui si aggiungono i privati.Il business si basa sulla vendita di sim card in formato mini, micro, nano e on-chip in tutto il mondo, con una copertura del servizio garantita in 165 Paesi.