CLINICA SAN FRANCESCO : EUROPEAN MAKO USER GROUP MEETING STRYKER

VERONA 2 agosto 2018.

Gli scorsi 26 e 27 giugno 2018 si è svolto ad Amsterdam (Olanda) il 2° European Mako User Group Meeting Stryker, riservato agli utilizzatori della metodica robotica Mako.
Durante la prima giornata – all’interno della sessione “European Surgeon User Feedback” – il Dottor Piergiuseppe Perazzini, Responsabile dell’Unità Funzionale di Ortopedia e Traumatologia della Clinica San Francesco di Verona ed unico italiano invitato ad esporre la propria esperienza (la più corposa fra gli utilizzatori extra territorio americano), ha presentato la sua attività chirurgica robotica iniziata nel 2011 con la monocompartimentale di ginocchio, proseguita nel 2012 con la totale di anca robot-assistita e nel 2017 con la totale di ginocchio.
Si sono successivamente affrontati diversi aspetti tecnici e casi clinici, approfondendo in particolare il tema dei possibili miglioramenti e degli sviluppi futuri, i quali prevedono l’allargamento progressivo ad altri distretti corporei (colonna, spalla, et cetera).
L’espansione della metodica nel territorio italiano prosegue con ben 18 installazioni, mentre 50 sono quelle sul suolo europeo (contro le 500 degli USA).
La posizione della Clinica San Francesco nel panorama della robotica ortopedica e del centro di training diretto dal Dottor Perazzini (CORE – Centro di Ortopedia Robotica Europeo) è di assoluta rilevanza per volume e tipologia di interventi eseguiti e per impegno nella formazione di nuovi chirurghi, assistendo questi ultimi ad interventi su pazienti.
Nel corrente mese di agosto e nei mesi successivi si svolgeranno per la prima volta in Italia – a Verona – presso l’ICLO Teaching and Research Center i primi corsi di certificazione dei nuovi chirurghi, dove il Dottore ed i suoi collaboratori fungeranno da tutor

Enrico Andreoli

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "CLINICA SAN FRANCESCO : EUROPEAN MAKO USER GROUP MEETING STRYKER"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*