Treviso torna ad essere set di un film: si cercano trenta comparse

TREVISO. “Come fratelli”: a Treviso si gira un nuovo film (una produzione Ludoarchedo48), le riprese inizieranno lunedì e si cercano una trentina di figuranti. Il produttore, Luciano Luminelli, ha contattato nei mesi scorsi la Treviso Film Commission, ramo aziendale del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, per richiederne il sostegno tecnico organizzativo, in collaborazione con Camera di Commercio e Comune. Si cercano, appunto, comparse per un pubblico, eterogeneo per sesso ed età (e, comunque, maggiorenne), che sarà chiamato a partecipare alle scene programmate nella città nei giorni 23, 24 e 25 luglio. Le scene sono ambientate nell’autunno 2013 per cui si richiede uno stile nell’abbigliamento consono a quel periodo. Le riprese trevigiane interesseranno la libreria Canova in Piazzetta dei Lombardi, Piazza dei Signori, Corso del Popolo, la stazione ferroviaria, un locale (osteria-cicchetteria) tipico. La partecipazione al cast è a titolo gratuito e quindi la produzione non prevede compensi in tal senso. La Treviso Film Commission sta anche valutando il locale (osteria) dove si svolgerà la scena di un brindisi (naturalmente a base di Prosecco). «È una straordinaria opportunità» ha dichiarato Gianni Garatti, presidente del Consorzio Marca Treviso, «dopo “Finchè c’è Prosecco c’è speranza”, la film industry “atterra” nella nostra provincia per cogliere i migliori e più emozionanti scorci delle nostre città. E tutto ciò mentre la Veneto Film Commission inizia a muovere i primi importanti passi organizzativi e di costruzione della governance». Per Mario Pozza, presidente della Camera di Commercio, «il raffinato buon vivere di Treviso ancora una volta è scenario per la rappresentazione di una storia cinematografica che diventa anche promozione per un turismo scelto che sa vivere le bellezze. La Camera di Commercio c’è, nel suo nuovo ruolo di protagonista nel turismo e nella promozione della cultura dei luoghi come indicato dal governo». Per l’assessore alla Cultura e al turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti, «essere attrattivi per le produzioni cinematografiche è una grande opportunità di crescita per Treviso, non solo come indotto economico, ma anche come mezzo per far conoscere le nostre bellezze e tradizioni a un pubblico sempre più ampio e internazionale».(tribuna di treviso)

 

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "Treviso torna ad essere set di un film: si cercano trenta comparse"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*