L’oratore più bravo d’Italia ha 17 anni

CONEGLIANO. Sarà uno studente di Conegliano a rappresentare l’Italia nella rassegna mondiale di “Discorsi in pubblico”. Alberto Pinese, 17 anni, della IV B liceo linguistico “Da Collo”, ha vinto infatti il titolo nazionale “National public speaking competition 2018”. Si è imposto su 40 tra i migliori oratori selezionati dalle scuole superiori di tutta Italia. La finale si è svolta a Genova domenica scorsa e, grazie a questa affermazione, il diciassettenne si è aggiudicato il ticket per volare a Londra dal 14 al 18 maggio. La vittoria tricolore è arrivata su un “speech” in lingua inglese sul tema proposto: “The best way to predict the future is to invent it”. «Ho preparato un discorso di cinque minuti, in inglese, sul fatto che il miglior modo per predire il futuro è inventarlo – racconta Alberto Pinese – l’argomento mi affascinava, ma non avrei mai pensato di riuscire a vincere. Sono molto contento ed emozionato: sono orgoglioso di poter rappresentare, con la mia scuola, l’Italia in questa competizione».L’International Public Speaking Competition è una gara organizzatra dall’English Speaking Union, un’associazione educativa britannica. Il concorso, nato nel 1984 e giunto alla trentaquattresima, premia la doti oratorie. È riservata a studenti di età compresa tra i 16 e i 20 anni e coinvolge una cinquantina di Stati. Pinese ha conquistato la giuria non solamente per l’esposizione, ma anche per il contenuto profondo. «Il modo migliore per predire il futuro è inventarlo. Non è così facile, giusto? Ogni giorno dovremmo cambiare il corso della nostra storia e lasciare un segno nelle vite delle persone che incontriamo durante il viaggio – è stato un passaggio del discorso di Alberto – l’unica parola cui posso pensare, guardando il problema da questo punto di vista, è coraggio. Il coraggio di essere un punto di riferimento per gli altri. Il coraggio di prendere posizione per difendere i nostri ideali. Il coraggio di provare emozioni, di avere paura, di amare. Ma prima di tutto il coraggio di essere noi stessi e di sfidare l’ignoto, consapevoli di avere un paio d’ali per volare verso l’infinito». Il Da Collo ha inserito l’iniziativa all’interno del programma di “Cittadinanza attiva” promosso tra gli allievi. Oltre alla soddisfazione del successo di un proprio studente, l’istituto evidenzia l’importanza dei progetti formativi che coinvolgono diverse classi. «Questo importante risultato – sottolinea il dirigente scolastico, Vincenzo Gioffrè – è il coronamento di un progetto che già da due anni il nostro istituto porta avanti, e che rappresenta un strumento pedagogico a 360 gradi per potenziare ulteriormente le competenze di cittadinanza attiva dei nostri studenti. Ringrazio le professoresse Anna Piaser e Novella Varisco per aver seguito il progetto, in collaborazione con Giorgio Allani e Stefano Colmagro». Ora Alberto Pinese si sta preparando per la finale di Londra. Magari per la prova generale si esibirà nello Speakers’ Corner di Hyde Park, famoso perché da due secoli luogo per eccellenza degli oratori nella capitale britannica. DA TRIBUNA DI TREVISO

image_pdfimage_print

Be the first to comment on "L’oratore più bravo d’Italia ha 17 anni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*