IL VOTO ALL’ESTERO.

di Angelo Paratico   Il 4 marzo in Italia si vota per l’elezione di deputati e senatori, 11 giorni prima della naturale fine della legislatura, perché così ha decretato il Presidente Mattarella. Inoltre, si voterà anche per l’elezione dei governatori delle regioni Lombardia e Lazio. Voteremo per l’elezione dei 630 deputati e dei 315 senatori elettivi della XVIII legislatura, seguendo una nuova legge elettorale denominata Rosatellum 2 (legge 165) approvata alla Camera il 12 ottobre e dal Senato il 3 novembre 2017, che prevede un sistema elettorale misto fra proporzionale (vedi appendice A) e maggioritario (vedi appendice B). Il 37% dei seggi (232 alla Camera e 116 al Senato) è assegnato con un sistema maggioritario a turno unico in altrettanti collegi uninominali: in ciascun collegio è eletto il candidato più votato, secondo un sistema noto come first-past-the-post. Il 61% dei seggi (rispettivamente 386 e 193) sono ripartiti proporzionalmente tra le…

Leggi Altro